LA SOSTA – Inaudito: adesso il “politicamente corretto” se la prende anche con gli studenti più preparati

(FONTE: corriere.it) – di Paola De Carolis – 

Il “politicamente corretto” adesso attacca anche chi studia di più ed è anche più preparato. Anche questa differenza deve essere annullata. E’ il gallo di Trilussa che pretendeva che l’aquila sia abbassasse al suo livello. (Il Cammino dei Tre Sentieri)

Alzare la mano? È un metodo antiquato e non ha più utilità pedagogica. La decisione è stata presa nella Samworth Church Academy School di Mansfield dal preside Barry Found, che con una lettera ai genitori ha annunciato che i suoi insegnanti avrebbero cominciato a utilizzare altri metodi. «Abbiamo deciso di tentare qualcosa di nuovo – ha scritto – perché abbiamo constatato che sono sempre le stesse le mani che si alzano quando un insegnante fa una domanda. Non ci sembra un modo soddisfacente per aiutare e incoraggiare tutti i ragazzi all’apprendimento». In questo liceo del Nottinghamshire, così, si alzano le mani solo per creare il silenzio (…).

L’iniziativa non è piaciuta a tutti. Fuori dalla scuola c’è qualche perplessità. Lucinda King, che ha un figlio a Samworth, ha sottolineato al Times che il figlio è dispiaciuto. «Ha paura di essere scelto a caso quando non sa la risposta giusta ed è amareggiato di non potersi fare avanti quando è preparato». Rob Illingworh, prof di lingue che è anche membro del comitato dell’ordine nazionale degli insegnanti, ricorda che un bravo insegnante tenta comunque di chiedere a studenti diversi di contribuire alle lezioni. Poter alzare la mano, aggiunge, per tanti adolescenti è una motivazione. «Ci sono ragazzi cui piace mettersi in mostra e altri che sono più timidi. L’insegnante lo sa e cerca di coinvolgere anche quelli che sono meno inclini a parlare. Non mi piace l’idea di imporre una regola che valga per tutti. L’insegnante deve essere libero di fare il proprio lavoro». (…).


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "LA SOSTA – Inaudito: adesso il “politicamente corretto” se la prende anche con gli studenti più preparati"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*