LA SOSTA – Chi è più libero colui che ha votato Trump o l’artista che lo rifiuta?

I media riferiscono che molti celebri artisti saranno all’ “addio” di Obama, pochi invece saranno quelli che parteciperanno alla festa d’inizio della presidenza Trump.

Pochi, perché molti di questi avrebbero declinato l’invito.

Si parla del “no” di Elton John e di Boccelli (anche se questi pare abbiano precisato di non essere stati ufficialmente invitati) e adesso si parla anche del “gran rifiuto” del trio de Il Volo.

Che dire?

Sul piano meramente artistico non ci sembra granché il danno. Ma evidentemente non è questo che ci deve interessare.

La questione è un’altra, ed è che il mondo di queste cosiddette “celebrità” mostra sempre più segni di asservimento.

Ora, fin quando questo asservimento è verso il politically corrrect e a ciò che dettano i media, la questione potrebbe essere ricondotta alle scarse capacità intellettuali che contraddistinguono quel mondo e, consequenzialmente, a quanto siamo stupidi noi che innalziamo quel mondo a criterio di giudizio per capire come vanno le cose.

Il sospetto è però un altro (o meglio: anche un altro), ovvero che costoro abbiano fiutato che il vero potere rimane dove sta, non nelle mani di chi ha vinto, ma che è ancora nelle mani di chi ha perso.

E’ vera la prima ipotesi, la seconda… o tutte e due?

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI

1 Comment on "LA SOSTA – Chi è più libero colui che ha votato Trump o l’artista che lo rifiuta?"

  1. Tutte e due !!!!!!!!!!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*