LA SOSTA – Dall’insalata russa all’ “insalata” Obama. Ecco gli ingredienti: diritti civili, aborto, omosessualismo… e bombe a volontà!

President Barack Obama wipes away tears as he delivers his farewell address at McCormick Place in Chicago, Jan. 10, 2017. (Doug Mills/The New York Times)

“26.172: sono le bombe che Barack Obama ha lanciato nel 2016 in sette paesi diversi: Siria, Iraq, Afghanistan, Libia, Yemen, Somalia e Pakistan.”

È quanto emerge dall’analisi annuale del Council on Foreign Relations. Lo riporta Giampaolo Rossi su blog.ilgiornale.it, che così continua:  

“Rispetto al 2015, l’America di Obama ha sganciato oltre 3.000 bombe in più e bombardato un paese, la Libia, che non era stato tra gli obiettivi. (…). Ovviamente in questo conteggio non sono calcolate le operazioni segrete che Obama ha dispensato per il mondo; le centinaia di “bombardamenti mirati” con droni anche in territori non inclusi nelle guerre ufficiali (come Africa), o gli appalti autorizzati dal Pentagono e dalla CIA a contractors e società private per condurre attività di guerra sotto traccia. A tutto questo dobbiamo aggiungere che Obama nei suoi sette anni, è stato il Presidente Usa che ha autorizzato il maggior numero di vendite d’armi in Medio Oriente nella storia americana.  (…). Niente male per un Bobel per laPace. (…). La dottrina Obama, elogiata dalla sinistra internazionalista e umanitaria, doveva far dimenticare quella di George Bush e invece la fa rimpiangere; doveva ricostruire l’immagine dell’America disintegrata dall’arroganza del Presidente cowboy e dal fallimento delle guerre in Afghanistan e Iraq e invece quell’immagine l’ha ancora più abbattuta mantenendo in vita le stesse guerre di Bush e aumentando crisi internazionali e fronti di guerra: è sotto Obama che ha preso forma l’Isis e il suo Califfato; è Obama che ha dato il via libera alla guerra in Libia, alimentato il conflitto siriano, aiutato la crisi nello Yemen e le destabilizzazioni delle Primavere arabe; e con Obama che la tensione con la Russia ha raggiunto un clima da Guerra Fredda; e con Obama che si è consumata la tragica farsa della rivoluzione ucraina e della Guerra civile che sta mettendo a rischio la stabilità nell’Europa orientale. (…). Donald Trump non ha vinto grazie a Putin; ha vinto grazie ad Obama ed al suo fallimento.”

Insomma, diritti civili, aborto, omosessualismo …e bombe.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il cammino dei Tre Sentieri

 


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI

Be the first to comment on "LA SOSTA – Dall’insalata russa all’ “insalata” Obama. Ecco gli ingredienti: diritti civili, aborto, omosessualismo… e bombe a volontà!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*