Guardando un vecchio giocattolo

Rubrica a cura di Corrado Gnerre


La posizione dello sguardo, il privilegio dell’osservazione, il partire dal vedere e dal constatare è non solo la posizione più ragionevole, ma anche quella più intelligente. La parola “intelligenza” viene dal latino “intus-legit” che significa “leggere dentro”. L’intelligenza, pertanto, implica non una conoscenza superficiale ma una conoscenza dentro la realtà. Appunto: la realtà! L’intelligenza ha bisogno della realtà, non ne può fare a meno. Se la realtà non esistesse, non ci sarebbe modo di poter esercitare l’intelligenza, non ci sarebbe modo di essere intelligenti. Ed è la realtà che ci rimanda alla bellezza della Verità Cattolica … perché tutto è cattolico, perché tutto è di Dio!’


Scrive Friedrich Schiller in Dell’educazione estetica dell’uomo“L’uomo gioca soltanto quando è uomo nel significato più pieno del termine, ed egli è interamente uomo soltanto quando gioca.”

Una frase, questa, che può sembrare strana, forse anche poco condivisibile da chi -giustamente- voglia rapportarsi seriamente alla vita.

Eppure ciò che dice Schiller è vero, se per gioco s’intende la capacità di rapportarsi gradevolmente al vivere.

Solo il bambino sa farsi prendere pienamente dal gioco. L’adulto può appassionarsi al gioco, trovare in esso una provvisoria distensione per spezzare lo stress del quotidiano, ma non riuscirà mai a farsi sopraffare dal giocare.

Il bambino no. E’ tutto preso dal gioco e, nella sua serenità, non sa distinguere il divertimento del gioco dal vivere del minuto dopo minuto, dell’impegno dopo impegno, della preoccupazione dopo preoccupazione.

Un vecchio giocattolo che ci ha appartenuto nell’infanzia, o che ha visto giocare un nostro figlio che è ormai adulto, ci conduce alla nostalgia della spensieratezza.

Non quella assurda ed artificiale che ci si vuole imporre per non pensare ai problemi veri, ma quella autentica della reale assenza dei problemi.

Una nostalgia che sarà ripagata pienamente, se adeguatamente coltivata.

Sarà ripagata dalla promessa delle braccia di Dio che ci attendono per l’eternità. Se noi lo vorremo, se noi corrisponderemo.

Un vecchio giocattolo è la caparra della spensierata bellezza che ci attenderà.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Guardando un vecchio giocattolo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*