MESSA DEL GIORNO (con meditazione) – Quattro Tempora di Avvento (venerdì)

Rubrica a cura di Corrado Gnerre


Introito

(Salmo 118, 151-152)

Tu, o Signore, mi stai vicino; e tutti i tuoi comandi sono sinceri; da molto tempo io so dei tuoi precetti, che Tu hai stabilito in eterno.

(Salmo 118,1)

Beato chi è perfetto nel suo cammino, chi procede secondo la legge di Dio.


Epistola

(Isaia 11,1-5)

Un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà dalle sue radici. Su di lui si poserà lo spirito del Signore, spirito di sapienza e di intelligenza, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza e di timore del Signore. Si compiacerà del timore del Signore. Non giudicherà secondo le apparenze e non prenderà decisioni per sentito dire; ma giudicherà con giustizia i miseri e prenderà decisioni eque per gli oppressi del paese. La sua parola sarà una verga che percuoterà il violento; con il soffio delle sue labbra ucciderà l’empio. Fascia dei suoi lombi sarà la giustizia, cintura dei suoi fianchi la fedeltà.


Graduale

(Salmo 84,8; 84,2)

Signore, mostraci la tua misericordia e concedici la tua salvezza. O Signore, hai benedetto la tua terra; hai liberato Giacobbe dalla schiavitù.


Vangelo

(Luca 1,39-47)

In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che debbo che la madre del mio Signore venga a me? Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento delle parole del Signore». Allora Maria disse: “L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore.”


Meditazione

  1. A che debbo che la madre del mio Signore venga a me?… Dice santa Elisabetta vedendo Maria.
  2. E’ una domanda, questa, che in un certo qual modo dobbiamo porci anche noi.
  3. Abbiamo, infatti, fatto qualcosa per beneficiare del dono di Maria? Ovviamente la risposta non può che essere negativa.
  4. Eppure il Signore ci ha donato una Madre.
  5. Una Madre che è Regina dell’universo intero.
  6. Una Madre che, nella sua straordinaria potenza, ci accompagna con un’altrettanto straordinaria tenerezza.
  7. Una Madre che è pronta ad asciugare e a consolarci di tutte le nostre lacrime.

Alla Regina dello Splendore

  1. Madre, grazie che ci sei.
  2. Non finirò mai di ringraziare il tuo Divin Figlio che ha voluto affidare la mia vita a Te.
  3. Accompagnami, Madre.
  4. Stammi accanto, Madre.
  5. Tienimi per mano, Madre.
  6. Guidami Tu nel cammino della vita.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI

Be the first to comment on "MESSA DEL GIORNO (con meditazione) – Quattro Tempora di Avvento (venerdì)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*