LA SOSTA – Pensionati a tirare le cinghia con 300 euro al mese… e gay con la reversibilità

Con il messaggio n. 5171 pubblicato il 21 dicembre 2016 l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) ha ufficializzato l’equiparazione ai fini previdenziali dei coniugi componenti l’unione civile.

La notizia l’abbiamo presa dall’ottimo sito osservatoriogender.it

Insomma, a proposito di pensioni, non ha importanza che molti vecchietti debbano vivere con poche centinaia di euro al mese, l’importante è che le coppie gay abbiano la reversibilità!

Qualcuno potrebbe obiettare: ma sono due binari diversi. Certo, lo sappiamo, e ci mancherebbe pure. Resta però il dato significativo, e cioè che in un tempo in cui lo Stato non riesce a garantire i diritti al necessario a chi ha lavorato una vita intera, pensa di conferire diritti a chi non dovrebbe averli, riconoscendo realtà che (non abbiamo paura a dirlo) non solo sono contro la Legge Naturale, ma sono anche pubblicamente diseducative.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "LA SOSTA – Pensionati a tirare le cinghia con 300 euro al mese… e gay con la reversibilità"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*