Capire che ciò che per noi è un male… per Dio è un grande bene!

Le croci che Dio permette nella nostra vita sono preziose, anzi preziosissime. Siamo portati a rifiutarle, ad inquietarci, a ribellarci. Le vediamo come ostacoli alla nostra realizzazione. Eppure, se Dio le permette, servono a qualcosa. Servono alla nostra salvezza! Oggi queste cose non si dicono più, perché ci si vergogna della Croce. Eppure questa non solo è una consolante verità, ma è anche ciò che fa il Cristianesimo…il Cristianesimo.

Leggiamo ciò che ci dice a riguardo G.B. Saint-Jure nel suo Fiducia nella divina Provvidenza. Segreto di pace e felicità:

Quale sarà la nostra confusione  quando appariremo davanti a Dio e vedremo le ragioni che egli avrà avuto per inviarci quelle croci di cui noi restiamo così poco obbligati! Ho rimpianto quel figlio unico morto nel fiore degli anni: ohimè! Se fosse ancora vissuto alcuni mesi, alcuni anni, egli sarebbe perito per mano di un nemico, sarebbe morto in peccato mortale. Non mi sono potuto consolare per la rottura di quel fidanzamento: se Dio avesse permesso che si fosse concluso, avrei trascorso i miei giorni nel dolore e nella miseria. Devo trenta o quarant’anni di vita a quella malattia che ho sofferto con tanta impazienza. Devo la mia salvezza eterna a quella confusione che tante lacrime mi è costata. la mia anima era perduta, se non avessi perduto quel denaro. Di che ci preoccupiamo? Dio s’incarica della nostra condotta e noi siamo inquieti!

(…)

Se vedessimo tutto ciò che Dio vede, noi vorremmo infallibilmente tutto ciò che Lui vuole; anzi gli chiederemmo tra le lacrime le afflizioni stesse che ci sforziamo di distogliere da noi con i nostri voti e le nostre preghiere. Perciò è a tutti noi che Egli dice nella persona dei figli di Zebedeo: ‘Nescite quid petatis’; cioè: poveri ciechi, la vostra ignoranza mi fa pietà, voi non sapete ciò che domandate; lasciatemi aver cura dei vostri interessi, governare la vostra fortuna; io so meglio di voi ciò che vi è necessario; se finora avessi avuto riguardo ai vostri sentimenti e ai vostri gusti, voi sareste già perduti senza rimedio. 

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri 

Share on:

Be the first to comment on "Capire che ciò che per noi è un male… per Dio è un grande bene!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*