“Guerrieri Serafici. Racconti di pace e bene… e guerra” di Ambrogio M.Canavesi e Warrzyniec M.Waskzkiewicz

Ambrogio M.canavesi – Wawrzyniec M.Waszkiewicz, Guerrieri Serafici. racconti di pace e bene… e guerra, Tabila fati, Chieti 2021, pp.228

Dalla quarta di copertina

È possibile un “francescanesimo militante” se non addirittura un “francescanesimo militare”? Qualcuno forse penserà immediatamente alle note deviazioni sudamericane dove, sobillati dal veleno della teologia della liberazione, anche molti figli di san Francesco lasciarono le tonache in favore delle armi per prendere parte a movimenti rivoluzionari.
Qui non si tratta però di partigiani comunisti e nemmeno di frati pervertiti da qualche teologia balzana o da qualche ideologia anticristiana. Si tratta di veri e propri francescani, di figli fedeli del Poverello d’Assisi. Anzi, in molti casi, si tratta di veri e propri santi canonizzati, o, in ogni caso, di buoni e devoti religiosi, costretti dalle vicende storiche in cui si trovarono a vivere a scendere in battaglia, stare fianco a fianco ai soldati, se non addirittura a guidare eserciti e pianificare intere guerre, compiendo opere di eroismo militare e cristiano tali da far sbalordire i soldati di professione.
Se però questi figli del Serafino d’Assisi – anzi, se perfino il Serafico Padre stesso! – erano dei veri guerrieri, qualcosa non torna con la leggenda pacifista del francescanesimo ormai purtroppo tanto diffusa? Lo potrà giudicare il Lettore del presente volume, composto di dieci racconti affascinanti dedicati ad altrettanti guerrieri serafici, avventurieri di Dio nelle vicende del mondo e cuori cavallereschi sotto la tonaca religiosa. Oppure, per meglio dire, a cuori di santi in mezzo al rumore dei campi di battaglia.

Per acquistare il libro clicca qui

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "“Guerrieri Serafici. Racconti di pace e bene… e guerra” di Ambrogio M.Canavesi e Warrzyniec M.Waskzkiewicz"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*