SOSTA – Dedicato a chi pensa che la conversione a Cristo sia un optional: la scelta di san Giovanni Gabriele Perboyre

Il 28 dicembre del 1820 san Giovanni Gabriele Perboyre emise i voti nella Congregazione dei Preti della Missione (i Lazzaristi) di san Vincenzo de’ Paoli.

Dopo l’ordinazione sacerdotale fu mandato ad insegnare teologia dogmatica nel Seminario maggiore di Saint Flour e nel 1832 a Parigi come vice-maestro dei novizi della Casa di San Lazzaro.

Ma padre Giovanni Gabriele aveva un altro sogno: partire missionario per la Cina “per portare Gesù Cristo, per convertire le anime a Lui”. 

Il suo desiderio si fece ancora più ardente, quando il 2 maggio 1831, morì suo fratello, il padre Luigi Perboyre, mentre era in viaggio per raggiungere la Cina.

Scrivendo ai suoi parenti e consolandoli per la grave perdita, diceva: “Luigi ha cercato la morte dei martiri ed ha trovato solo quella di un apostolo. Possa io essere degno di andare a prendere il posto che egli ha lasciato vacante!”.

Il suo desiderio venne esaudito il 2 febbraio del 1835. Il santo corse in cappella a ringraziare la Santissima Vergine, che aveva tanto supplicato per questa grazia, e cominciò i preparativi per la partenza.

Allo zio sacerdote scrisse: “Caro zio, oggi il mio desiderio è stato esaudito. nel giorno della Purificazione mi è stata concessa la partenza per la missione in Cina e questa coincidenza mi fa pensare che sia un dono della santissima Vergine. Aiutami a ringraziarla!” 

San Giovanni Gabriele Perboyre morì martire nella persecuzione anti-cattolica cinese.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI

Be the first to comment on "SOSTA – Dedicato a chi pensa che la conversione a Cristo sia un optional: la scelta di san Giovanni Gabriele Perboyre"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*