Come sedare la pericolosa agitazione per il futuro?

da L’imitazione di Cristo – Capitolo Venticinquesimo

Un tale, per ansietà di spirito, ondeggiava continuamente fra timore e speranza; ed una volta, affranto dalla tristezza, si prostrò in una chiesa a pregare davanti ad un altare, ripensando e dicendo tra sé così: “Oh, se potessi sapere se sarò sempre perseverante!

E subito udì nel suo cuore questa divina risposta: “E, se tu lo sapessi, che cosa vorresti fare? Fa’, ora, quello che vorresti aver fatto allora e sarai fermamente sicuro.”

D’un tratto, consolato e confortato, egli si rimise alla volontà di Dio e le sue affannose agitazioni cessarono. E non volle più curiosamente indagare per sapere quale sarebbe stato il suo futuro; ebbe, invece, cura di cercare quale fosse “la volontà di Dio, gradevole e perfetta” (Romani 12,2), per dare principio e compimento ad ogni opera buona.

Spera nel Signore ed opera il bene (dice il Profeta) ed abita la terra, e ti pascerai delle sue ricchezze.” (Salmo 36,3)

Uno solo è l’ostacolo che ritrae molti dal profitto spirituale e dall’alacre impegno di correggersi: la paura delle difficoltà, ovvero la fatica della lotta.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI

Be the first to comment on "Come sedare la pericolosa agitazione per il futuro?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*