La “via pulchritudinis” con Winslow Homer

Noi de Il Cammino dei Tre Sentieri siamo convinti che è importante ribadire che Dio è Somma Verità, Somma Bontà e Somma Bellezza. Che la Verità Cattolica non solo è “vera” ma è anche “bella”, che non solo soddisfa pienamente l’intelligenza con la sua inappuntabile logica, ma anche il cuore con il suo costitutivo e irresistibile fascino. Ed ecco perché le nostre meditazioni devono muovere anche dalla contemplazione della Bellezza, utilizzando quella che si è soliti definire la “Via Pulchritudinis”… appunto: la “Via della Bellezza”, che è il Terzo Sentiero de “Il Cammino dei Tre Sentieri”

Winslow Homer (1836-1910), Luce solare sulla costaanno 1890

La luce illumina, rende tutto più chiaro. E’ un fatto indiscutibile. E’ come dire che l’acqua bagna e il sole asciuga. Nessuno lo può negare. Solo chi sceglie la follia potrebbe farlo.

Ma se è vero che la luce illumina, è pur vero che non sempre riesce a dissipare tutte le tenebre, non sempre riesce ad offrire un chiarore davvero nitido.

Ci può essere una luce che illumina, ma non tanto. E’ la luce dell’alba. E’ la luce del tramonto avanzato.

In questo dipinto di Homer, che pur è intitolato Luce solare sulla costa, paradossalmente a mostrarsi protagonista non è la luce, ma l’oscurità. Indubbiamente la luce c’è, tant’è che si vede, si capisce la scena; ma non si tratta di una luce che possa definirsi davvero tale. Men che meno si tratta di una luce solare che abbagli. E’ come se le tenebre avessero ancora la meglio sulla luce solare.

E a questo dato triste se ne unisce un altro: il mare non è calmo, anzi nel suo agitato movimento colpisce con violenza la costa, quella costa che pur una tiepida, tiepidissima luce, vorrebbe illuminare.

E’ il destino che tocca quando nella vita la luce, a cui si anela, che si desidera e che s’invoca, non è ancora quella vera.

E’ il destino che tocca quando al posto della Luce vera, se ne sceglie un “surrogato”: sembra che ci sia chiarore, ma impietosamente rimangono le tenebre e la tempesta.

Nessuna luce può sostituire la Luce.

Nessun idolo può sostituire Dio!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "La “via pulchritudinis” con Winslow Homer"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*