ASSAPORANDO …un bicchiere di latte

Rubrica a cura di Corrado Gnerre


L’uomo è l’unico essere sulla faccia della terra che cucina. Gli animali no, non lo fanno. Anche in questo l’uomo si distingue. Ciò è il segno che all’uomo non basta solo assaporare, bensì ricerca l’affinamento, cioè il miglioramento del sapore. L’uomo coglie il piacere del gusto e desidera ancor più intensificarlo. E’ l’esito del suo essere collocato in un orientamento in cui tutto concorre per il raggiungimento di un fine attraverso singole tappe. Insomma, un orientamento che è itinerario, dove ogni passo deve essere progressione verso un vero che sia sempre più Vero, un buono che sia sempre più Buono ed un bello che sia sempre più Bello.  


Un bicchiere di latte sta sul tavolo. E’ mattino. Il sole sta sorgendo. Un’altra giornata come tante, come troppe. Il lavoro con le sue preoccupazioni. La famiglia e poi… se stessi.

Ma davvero le preoccupazioni sono quelle che ci procurano gli altri o gli impegni che dovremmo adempiere? O forse la vera -grande- preoccupazione è proprio il mistero di noi stessi.

D’altronde è così: se è il lavoro a preoccuparci, o i nostri cari, alla fine è sempre tutto in rapporto a noi. Infatti, ciò che angustia è come noi sapremo reagire, sforzarci, rapportarci con ciò che accade, accadrà o starà per accadere.

Quel latte attende di essere gustato. E’ di un candore straordinario. La sua dolcezza, il suo tepore, la sua energia vogliono offrirci un aiuto, un dolce sostegno a resistere e a confermare, come sempre e come è giusto, ciò che il Bene c’indica.

Il latte è il chiarore della luce.

Il latte è la dolcezza della speranza.

Il latte è la morbidezza della tenerezza a cui aneliamo e che vogliamo accompagni la nostra giornata per ammortizzare qualsiasi durezza degli accadimenti.

Il latte è il frutto della tenerezza di una madre: paradigma di quell’’Amore che dall’eternità è nell’Essere.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI

Be the first to comment on "ASSAPORANDO …un bicchiere di latte"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*