Mese del Preziosissimo Sangue – 26 luglio

ESEMPIO

Nel 1848 Pio IX, a causa dell’occupazione di Roma, fu costretto a rifugiarsi a Gaeta.
Qui si recò il Servo di Dio don Giovanni Merlini e predisse al Santo Padre che se avesse fatto voto di estendere la festa del Preziosissimo Sangue a tutta la Chiesa,presto sarebbe tornato a Roma.
Il Pontefice, dopo aver riflettuto e pregato, il 30 giugno 1849 gli fece rispondere che lo avrebbe fatto non per voto, ma spontaneamente, se la predizione si fosse avverata.
Fedele alla promessa, il 10 agosto dello stesso anno, firmava il decreto per l’estensione della festa del Preziosissimo Sangue a tutta la Chiesa nella prima domenica di luglio.
San Pio X, nel 1914, la fissò al primo di luglio.

RIFLESSIONE

Il Dio cristiano non è un Dio lontano, ma che accompagna l’uomo, entrando nella storia e nel tempo.
Il Preziosissimo Sangue di Cristo è sempre con noi (nel Tabernacolo) e la sua festa ce lo ricorda solennemente.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza
Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Mese del Preziosissimo Sangue – 26 luglio"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*