Il cattolicesimo democratico di Mattarella… dalla fede in Dio alla fede nei poteri forti

Il Presidente Mattarella viene da dove viene, cioè dalla sinistra di base della Democrazia Cristiana.

Già venire dalla DC e quindi dal cattolicesimo democratico spigherebbe tante cose, ma l’appartenenza a quella corrente spiega ancora di più.

Anche questo è un esito coerente tra tanti esiti coerenti che stiamo sperimentando da ormai molto tempo a questa parte.

La teorizzazione della laicità dello Stato come completa separazione tra l’impegno politico e l’adesione personale cattolica, il rifiuto della regalità sociale di Cristo intesa nel senso vero e tradizionale, la riduzione del proprio cattolicesimo alla sola  dimensione intimistica, non possono che condurre a questi esiti, ovvero non solo al puro appiattimento sul mondo, ma anche ad un servilismo verso i poteri più ambigui e pericolosi che da tempo animano la politica internazionale e le redini del mondo intero.

Sentiamo come Mattarella lodò l’operato della Commissione Trilaterale, fondata da David Rockfeller, nel discorso di saluto alla visita al Quirinale che i membri di questa Commissione fecero nell’aprile del 2016.

Quindi… ciò che è accaduto ieri non deve meravigliarci più di tanto.

Dio è Verità, Bontà e bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

2 Comments on "Il cattolicesimo democratico di Mattarella… dalla fede in Dio alla fede nei poteri forti"

  1. inqualificabile e irresponsabile lasciare un Paese allo sbando…ma tanto alla fine chi ci rimette è sempre il cittadino,quelli ce se ne fregano!!! il loro stipendio arriva puntuale e molto, molto succulento,tanto i conti pubblici li dobbiamo pagare sempre noi…
    che vergogna!

  2. A parte che stanno riparlando di Salvini e Di Maio, NESSUNO si è accorto della “stranezza” di quanto accaduto: ANNULLATO il governo Conte, il Disonorevole M. ha fatto IMMEDIATAMENTE il nome di Cottarelli, lo ha chiamato al palazzo, Cottarelli ha parlato ufficialmente a noi, è stato presentato il programma di governo..
    Cioè in poche ore si fa dimettere un governo e se ne forma un altro?
    Quindi era tutto preordinato e preparato…
    E questa è democrazia?

Leave a comment

Your email address will not be published.


*