La strage di Las Vegas. Vi diciamo i due motivi per cui negli Stati Uniti non si vuole rinunciare al possesso delle armi private

Cari pellegrini, dopo l’attentato di Las Vegas si è tornato a parlare della diffusione delle armi negli Stati Uniti.

Si dice giustamente che le industrie delle armi in quel Paese siano talmente potenti da far sì che nessun Presidente sia riuscito finora ad arginarne la diffusione né tanto meno a fare una legge che potesse proibirle.

Questo è vero. Ma non ci si chiede perché le industrie delle armi negli Stati Uniti sono così forti. La loro forza economica è un effetto di una causa che è molto più profonda. Ed è una causa culturale e religiosa.

L’anima degli States è il calvinismo e questo è ancorato a due elementi fondamentali.

Il primo (che è comune a tutti i protestantesimi) è l’enorme importanza che si dà all’Antico Testamento. Ebbene, non si può negare che nell’Antico Testamento la dimensione vendicativa di Dio è più accentuata per una serie di motivi che trovano la loro spiegazione in una Rivelazione ancora non si pienamente compiuta.

Il secondo è il concetto di predestinazione che conduce ad un’inevitabile discriminante tra eletti e non-eletti, tra salvati e reprobi, tra buoni e cattivi, senza tenere in considerazione tutta una serie di gradazioni comportamentali e di responsabilità. Questo da una parte ha condotto gli Stati Uniti ad un’utilizzazione della pena capitale in senso più vendicativo che deterrente; dall’altra ha facilitato il costume della giustizia fai da te e anche dell’insorgere dalla convinzione secondo cui la propria persona possa essere investita di una missione salvifica e di “giustiziere” a cui non è lecito sottrarsi. La figura del cow-boy senza macchia, senza paura e senza pietà, nasce all’interno di questo modo di pensare.

Un motivo in più, cari pellegrini, per amare la Verità Cattolica che rifugge questi estremi.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "La strage di Las Vegas. Vi diciamo i due motivi per cui negli Stati Uniti non si vuole rinunciare al possesso delle armi private"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*